Avescesareeeee

E’ arrivato il momento che aspettavamo da più di duemila anni: la rissa tra vigili e CENTURIONI.

Forti di una grande tradizione di lotta nelle migliori scuole di daga e frombolo e di anni di panini porchetta e cipolla, gli unici veri eredi della romanità intesa come mos maiorum, i SCENDURIONI, si sono ribellati a tutta questa modernità: macchine, telefonini, metropolitane, cravatte, AIDS, la corruzione dei costumi ad opera delle mollezze orientali li ha disgustati a tal punto che hanno deciso di riprendersi il loro territorio, a partire dal Colosseo. Il brand della legione cesariana è sempre stato vincente, vatti a vedere i Galli: prima stavano sugli alberi, ora fanno les escargot e le foie gras e se lo picchiano ancora ar culo sì, ma con nonchalance.

Noi di Gente Sul Pezzo appoggiamo questa rivoluzione, il primo vero ritorno di quell’Italia di una volta che piace alla gente normale e che ci ridarà finalmente credibilità in Europa.

Stageurs sul pezzo

Cari precari del cazzo!

Volete fare una carriera veloce e sicura e che vi dia la certezza del posto fisso SENZA tutta la monotonia e il tedio che lo caratterizzano?

Volete lavorare per un brand forte, di fama internazionale, con una ramificazione capillare nel territorio italiano ed europeo?

Volete maturare nuove competenze nel campo di aree strategiche come la gestione delle risorse umane, la finanza e la gestione aziendale, il controllo di processi e la logistica in un ambiente dinamico e in continua crescita?

Il GRADUATE PROGRAM DELLA CAMORRA  è quello che fa per voi! Dati i recenti sviluppi, infatti, si sono aperte delle nuove accattivanti posizioni per neolaureati e neolaureate con grandi ambizioni.

Il candidato ideale è determinato, è in grado di lavorare sotto stress e soprattutto possiede un motorino di media cilindrata che sa guidare con una mano sola. Non è necessaria l’esperienza pregressa, ma periodi di spaccio e taglieggiamento in Italia o all’estero verranno valutati molto positivamente.

Mandate un curriculum e almeno 3 referenze al nostro indirizzo e vi faremo sapere.

Il firewall di Napolitano

Eravamo in vacanza in Tailandia, ma purtroppo le autorità competenti ci hanno invitato a ritornare in patria a causa di problemi che non vi riguardano: ecco quindi che noi di Gente sul Pezzo abbiamo il piacere di riaprire i battenti con le notizie più fresche e più corporate branding del giorno!
Cominciamo col Nostro Stimato Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, neolaureato in scienze della comunicazione in cerca di uno stage o di un co.co.co.

Speriamo infatti che all’alba di domani Napolitano faccia fucilare i corazzieri, per nulla sul pezzo, che non lo hanno avvertito che a scaricare le toolbar e comprare le suonerie sui siti porno ungheresi ci si può prendere dei gran brutti malware. Non si capisce, infatti, come un neolaureato in new media e branding come lui possa essere caduto in tranelli così banali se non a causa dell’influenza dei pretoriani de ‘sto cazzo. Roba che alla gente a posto non sarebbe mai successa.

Invitiamo il Presidente a liberarsi di queste piattole risorgimentali e soprattutto contattarci per capire come si usa uTorrent e per qualche chiave d’accesso gratis per Mike in Brazil e quell’altro sito della pizza e delle babysitter (Giorgio sa).

Houston abbiamo un problema

Whitney Houston è morta perché negra, e quindi malata di AIDS e a tempo perso musulmana.

Il Sito Più Sul Pezzo d’Italia non ha dubbi, e ci spiega perché la morte di Whitney Houston è un bene, che funge da esempio per tutti quei giovani malati che si ostinano a essere negri e a drogarsi di AIDS.

In pratica questo tragico avvenimento è un segnale di Gesucristo, morto sulla croce ma risorto sul pezzo, che tramite il suo catechismo ci dice: la vuoi smettere di farti, DROGATO DI MERDA?!

Altro che funerali e dediche, bisognerebbe stappare lo spumante buono!

A quest’articolo il Sito Più Sul Pezzo d’Italia aggiunge una breve riflessione (appena 15 facciate!) su quanto sia cool e up to date essere Cristiani con l’apertura di chi bruciava le donne in piazza per far smettere i terremoti.

W Gesù!

San Carlo Giovanardi

Essere sul pezzo è faticoso.

Ne sa qualcosa Carlo Giovanardi, già sottosegretario alla moralità per il Miglior Governo e uomo sul pezzo per antonomasia, forse il sottosegretario più frainteso di tutti i tempi.

Con il tratto che lo contraddistingue, la puntualità, Giovanardi ha di nuovo fatto sapere al mondo che cosa ne pensa dei pervertiti e dei malati che ammorbano questo paese e mettono in serio imbarazzo i padri di famiglia.

Tutti i moralisti e le anime belle si sono precipitati a indignarsi per affermazioni così ordinarie.

Noi di Gentesulpezzo abbiamo capito subito che il Caro Carlo era stato frainteso: si trattava semplicemente di un’amichevole considerazione a tavola, in cui confessava ai suoi convitati che lui ai pornazzi con le lesbiche preferisce il pissing, e che l’ultima volta che ha provato il pegging si è trovato a disagio a vedere che non veniva usato il disinfettante prima, per cui rischiava di prendersi una brutta infezione.

Problema che colpisce da vicino i nostri amici del Sito Più Sul Pezzo d’Italia che ci hanno tenuto a dare subito il loro appoggio al grande sottosegretario con un titolo sobrio: “CARLO GIOVANARDI, SANTO SUBITO”.

Hai capito a Giovanardi!

Vittorio è vivo e lotta insieme a noi

Vittorio, sul pezzo come sempre, manda a casa gli invidiosi e le toghe rosse che dicono che nel comune della sua Salemi, futura Capitale dell’Islam (in culo alla Mecca!) e quindi città sul pezzo per antonomasia, c’è la mafia.

Un’indagine della guardia di finanza, chiamata Salus Iniqua dal maresciallo che ha completato con successo il CEPU serale, getta fango sul Vittorio nazionale per spodestarlo dal pezzo su cui giustamente siede: lo scranno della città che ha fatto il Museo della Mafia, con tanto di visita guidata ai piloni coi pentiti dentro e con un’unica iscrizione sotto a ogni vetrina: “fossi in te mi farei i cazzi tuoi”.

Ma Vittorio non ci sta, e con la stessa furia con cui è salito sul pezzo, lascia lo scranno di sindaco (restando però ben saldo e up to date sul suo pezzo) e manda tutti a fare in culo.

Nessuno poteva farlo con tanto stile e sinergia proattiva:

«Mi sono dimesso da sindaco di Salemi. Grazie agli ispettori del ministero che hanno mostrato cose di cui non mi ero accorto», ha detto all’agenzia Ansa, il critico d’arte dopo la notizia della proposta di scioglimento del comune per presunte infiltrazioni mafiose. «Mi sentivo – ha aggiunto – in pericolo e me ne torno al Nord. Incontrerò il ministro Cancellieri alle 9 di mercoledì prossimo per riferire il mio compiacimento per questa scelta».

Vittorio non c’era, se c’era dormiva, e comunque lui non ci sta e va a congratularsi con se stesso dalla Cancellieri.

E’ finita: addio case a un euro, addio capitale dell’Islam, non vuole più sapere niente: it’s the Vittorio Sgarbi brand, baby, se non ti piace eleggiti un Pisapia o un De Magistris e GODITI IL COMUNISMO.

Stare sul pezzo con la neve

Ormai per capire che tempo fa è molto più sul pezzo aprire Facebook della finestra.

Noi di Gente sul Pezzo abbiamo quindi capito che nevica e nevicherà, ci sarà molto freddo e disagi per le persone che lavorano e le cause già le sappiamo tutti: Verdi e Sinistra, che oggi si possono tranquillamente riassumere in Area C e malgoverno dei professoroni.

Per questo vogliamo darvi tre consigli per affrontare le prossime abbondanti nevicate, specie se siete di Roma, ma anche della capitale morale d’Italia:

1 – prendete il SUV anche per andare a prendere il pane sotto casa. Non sapete che fare? Fatevi un giro a provare le nuove gomme da neve sulla corsia preferenziale.

2 – dopo un po’ che avete consumato il freno in circonvallazione, prendete la prima uscita disponibile per l’autostrada. arrivate con calma al casello, e appena la sbarra si alza date gas e andate a tirare le leve in corsia di sorpasso.

3 – tornati a casa dopo un’emozionante giornata tirate fuori l’ipad da sotto le riviste del cesso e twittate “Governo ladro!”

Fate così più o meno due volte alla settimana e sarete certificati sul pezzo!

Io me e Scilipoti

Olè!

Se c’è una cosa che Saddam ci ha insegnato, è che sei veramente troppo sul pezzo quando hai bisogno di dotarti di una scorta di sosia pronti a morire al posto tuo.

Scilipoti non è meno di Saddam e ha cominciato anche lui a dotarsi di una funzionale Guardia Repubblicana con cui fronteggiare i pericoli quotidiani. Un sosia molto più sul pezzo dell’originale, che è uso parlare in terza persona singolare: il Sosia, il cui nome non è stato rivelato, parla in terza persona plurale.

Non crediamo che esista niente di più cool che scrivere sul proprio CV “2011-a oggi: sosia di Scilipoti”.

Lo aspettiamo con ansia nel prossimo film dei Fratelli Vanzina, “Natale in Medio Oriente”, nella scena in cui il rampante Mario Sciarrone (interpretato da un magistrale De Sica) si infratta al grido di “daje amò” con la bella Iasmina (una prima volta per Domnica Cemortan) in una grotta e trovano il Sosia di Scilipoti che assembla armi al plutonio.

Mortacci!

 

Pezzo fisso

Bravo Monti, non è da tutti riuscire a sboroneggiare col proprio stipendio (nel suo caso pagato da tassisti, farmacisti, avvocati e dalla gente per bene), perché non tutti ne hanno uno.

Un messaggio particolarmente sul pezzo per chi pensava di entrare a 18 anni in un cubiculo e uscirne a sessanta con l’orologio e la cravatta aziendale: che palle.

Le vere sfide moderne sono la flessibilità, il social recruiting, il branding di se stessi, la promozione delle sinergie proattive, per cui armatevi di CV sul pezzo e andate a fare i colloqui per trovare uno stage di aspirante apprendista maschera di Prezzemolo.

A questo proposito però, noi di Gentesulpezzo vogliamo darvi una mano a sopravvivere in un mondo sempre più duro, ed ecco che abbiamo per voi compilato il CV DEL CANDIDATO SUL PEZZO:

Clicca qui per scaricare il CV di Gente Sul Pezzo!

Ci troverete solo le informazioni veramente rilevanti per chi si vuole lanciare nel mondo del lavoro e trovare sicuramente un posto fisso o almeno schifosamente retribuito.

Compilatelo come si deve e portatelo dove volete: concorsi pubblici, talent show, agenzie di lavoro interinale… non c’è porta che non si possa aprire.

Evitate per buon gusto di portarlo alla guardia di finanza per non passare un brutto quarto d’ora.

Stay hungry, stay sul pezzo!

Se non puoi batterli unisciti a Vittorio

Con Vittorio Sgarbi in circolazione probabilmente non ha senso parlare di gente sul pezzo, perché qualsiasi pezzo è già occupato da lui: il Gran Visir delle Due Sicilie.

Solo lui ha avuto il coraggio di dire quello che la gente per bene pensa da tempo: che la Sicilia non è parte dell’Italia, bensì del Qatar.

Con la sua idea up to date di creare una moschea per tutti i siciliani e i negri in generale, Sgarbi si porta su un livello che manda a casa chiunque: ha trovato l’unico modo per far bombardare la Sicilia dagli F35 nuovi di pacca comprati su Amazon dal Governo Tecnico dei Professoroni e spararsi pure le pose di combattente contro il terrorismo, risolvendo tre problemi in uno. Altro che forconi!

Hands down Vittorio!